Pagine

martedì 30 agosto 2011

cerchi d'acqua

formati da parole che
come sassi buttati nel mare del tempo
formano immensi cerchi riportando la loro eco
a spiagge lontane


lambiscono scogli di certezze
sgretolandoli pian piano
in granelli di sabbia riassorbiti dalle risacche
per poi portarli lontano

si rafforzano delle correnti
fino a creare una grande onda
che può travolgere

le parole
dolci come carezze
affilate come pugnali
possono far male
lu

venerdì 26 agosto 2011

prima di giudicare

 Prima di giudicare 
la mia vita o il mio carattere ... indossa i miei mocassini,
 percorri il cammino che ho percorso io,
 vivi il mio dolore, i miei dubbi,
 le mie risate ...!!! 
Vivi
 gli 
anni che ho vissuto io e cadi là dove sono caduta io
 e rialzati come ho fatto 
io...!!! 
Ognuno ha la propria storia!
 E solo allora mi potrai giudicare! 
(detto indiano)

sabato 20 agosto 2011

mulini a vento

affrontiamo la vita armati d'amore 
con la convinzione che sia l'arma giusta 

troppo presto ci ritroviamo a duellare coi mulini a vento 
crollano i muri delle certezze 
che si sgretolano sotto i colpi del cinismo e dell'indifferenza 

ci scopriamo nudi ed indifesi 
a cercare di dialogare con dei sordi 
ed il coraggio viene a mancare 

finchè dal cuore un urlo silenzioso irrompe riportandoci alla ragione 

perchè l'amore è ovunque anche se nascosto dalle paure 
non lasciamoci schiacciare da chi non ce l'ha fatta 
condannandosi a dannare se stesso 
lu

venerdì 12 agosto 2011

bolle di sapone


bolle di sapone
lievi come ali di farfalla
fragili
piene di colore e trasportate dal vento
piene di nulla
di quel nulla che diventa dimensione
piene di tutti i sogni ed i desideri
piene di bellezza
infrante in un istante
la vita

se urli tutti ti sentono...


... se bisbigli ti sente solo chi ti sta vicino, ma se stai in silenzio solo chi ti ama ti ascolta.
(Ganhdi)

il peso delle parole


Abusiamo molte volte di parole come Amore, Felicità
avendone perso il vero significato
le parole sono come grossi macigni
possono arginare fiumi in piena,
sorreggere pilastri
oppure travolgere quello che trovano nella loro caduta
lasciandosi dietro il vuoto
possono anche essere carezze lievi come farfalle
che come rugiada ridonano vita ad un mondo arso
è grande responsabilità usarle
ed è giusto render loro il giusto senso
lu


foto Luisella Dolci

eterno


eterno


lo scorrere dell'acqua
il succedersi delle stagioni
il sole che sorge e tramonta
il cuore che batte
il respiro che ti dona vita


eterno


combattere per sconfiggere nemici
che cercano di attentare a quest'armonia


eterno



sperare che ci sia una dimensione senza dolore
senza lacrime
senza sofferenza
la speranza di Dio

eterno

la speranza nella dignità dell'uomo
che troverà infine il coraggio
di credere in se stesso

lu

certe notti


certe notti mi si rivoltano contro
mi riempiono del loro buio
avvolgono il mio cuore con nefasti sudari
cercando di farmi sprofondare nel nulla
nero silenzio intorno a me
nero silenzio nel mio cuore
nessun battito
nessun tremore
il vuoto


la mia anima che vorrebbe risalire da questo pozzo profondo
ma non trova appigli
la mia anima che cerca una luce in questo immenso mare buio
la mia anima cieca persa nella ricerca della speranza
certe notti sembrano non finire mai
lu

giovedì 11 agosto 2011

superficialità

superficialità non è un concetto astratto ma una realtà
dettata dall'atavica inclinazione a giudicare tutto, e tutti
compare regolarmente in ognuno di noi al momento di farci delle opinioni
su cose accadute o su eventi che ci toccano da vicino
siamo e rimaniamo inconsapevoli da quanto influisca sulle nostre vite
ne siamo schiavi
è una delle barriere insormontabili dell'essere che hanno radici profonde nella relatività della nostra vita
e che ci fa regolarmente inciampare nelle nostre contraddizioni
esser liberi davvero sarebbe lasciarsela alle spalle
imparare finalmente a vivere consapevoli di noi stessi
è un percorso duro
pieno di sentieri irti e spinosi difficili da percorrere
ma sarebbe davvero il percorso dove alla fine
troveremmo davvero noi stessi
lu

sono io


sono sempre solare,

a volte si cerca di farmi ombra,

ma l'ombra è una proiezione di se stessi,
eterna compagna della vita,

quella che mi possono fare gli altri

poi si dissolve

lu

osservo le stelle


in questa notte serena guardo le stelle

echi splendenti di vite lontane
che si riflettono per ricordarci d'esser vissute

attraversano il buio della notte
per segnarci la rotta verso il cammino dell'esistenza

da tempo immemore ci aiutano a trovare
le coordinate del nostro vagabondo errare
esempi tangibili dell'eternità

come piccoli fari vegliano sul nostro peregrinare
testimoni di uno spazio senza confini

ancelle di una bianca luna luminosa
che ci guarda sorvegliando i nostri sogni
lu

mercoledì 10 agosto 2011

lacrime


lacrime
scendono dai miei occhi
sembrano non fermarsi

vanno da sole

sono come una sorgente che viene dall'anima
ferita
impregnata come una spugna dalle ingiustizie della vita

nutrono l'amore e lo ristorano
ma quanta sofferenza provocano

amare vuol dire soffrire
soffrire è la vita
sorridere alla sofferenza è trarne insegnamento
è la vita stessa

ma che dura questa lezione

la vita è amore
e l'amore costa caro
è un bene prezioso e raro

l'amore è il tutto
lu

ci vuole pazienza

la pazienza
è sicuramente frutto dell'età
come noi siamo il frutto delle nostre esperienze
dipende dall'onestà dimostrata verso noi stessi
raccogliere i frutti

il vecchio ma attuale detto cinese
"siediti sulla sponda del fiume ed aspetta di vedere il cadavere del tuo nemico passare"
sicuramente usando pazienza, paga

è una vittoria senza paragone
avere rispetto dai propri nemici
anche se ci vuole tempo

ma il tempo è una dimensione che ci siamo inventata noi
nell'universo il tempo non conta
contano le intenzioni ed i fatti
quelli che avremo dimostrati
a noi stessi

unici veri giudici severi
lu

ombre


Ombre

che si trascinano dietro di noi
silenti
nutrendosi di sole

Sono memoria della nostra vita
amiche complici
scompaiono alle prime tenebre
per poi tornare ,fedeli,
ai primi accenni di luce.

Accompagnano il nostro cammino
mentre galleggiamo,
ignari del nostro essere,
sospinto dai capricci delle correnti

piccole particelle di un mondo sommerso
in un mare senza fine
privo di gravità

dove si è persa la dignità
lu

meditazioni

la paura dell'ignoto
ci fa apparire il finire della nostra vita terrena la fine di tutto,

se cambiamo ottica
e ci vediamo come un diamante che per forgiarsi ha bisogno di fuoco
per risplendere più puro nella sua nascita,
cambiando prospettiva di veduta,
riusciamo a vivere ogni giorno come un passo in più rivolto alla perfezione del nostro spirito imprigionato in una materia imperfetta.

Il giorno che si scioglieranno le nostre catene ci renderemo conto di aver vissuto in tale corpo per esser pronti a qualcosa di immenso e di buono,
pagandone scotto se avremo vissuto solo nella paura e nel dubbio.

Il nostro spirito torna a rassicurare chi ci ha amato,
la mia mamma è tornata sotto forma di angelo, e così altri, bisogna saper vedere,
non esser ciechi persi nelle nostre miserie terrene.

Se s'impara a volare più alti è già un passo verso l'eterno
lu

infinito


da un piccolo bozzolo ignaro un giorno,
dopo grandi sacrifici per restare in vita,
è sbocciata una lieve farfalla,
ha spiegato le sue grandi ali
e si è librata nell'infinito senza memoria di se
ma,

consapevole,
dell'immenso che l'attendeva,
paga del suo destino è volata in alto in un cielo infinito a guardare le miserie del mondo.
Come pallida stella è tornata a darci segno della sua esistenza
e ci ha ridato la speranza
di un universo senza fine
del quale tutti facciamo parte

lu

viandanti

viandanti

persi nelle nebbie del tempo
pieno di voci urlanti
di pianti disperati
fiammelle di speranza in una landa desolata
immersi in una luce di perenne aurora invernale
che non riesce a scaldarsi di sole

viandanti

avanzano lenti
trattenuti da un'aria densa come miele
che impedisce loro i movimenti
in un incubo dal quale non ci si riesce a svegliare

viandanti

nella disperata ricerca
dello specchio di luce
che rifletterà loro
se stessi

lu

nella notte estiva


nella notte si odono le urla di un temporale estivo
crepita grondante di pioggia
scroscia violenta dietro i vetri,
mentre la terra si
ricarica di nuova forza..
domani il sole sorgerà ad asciugare le ultime
gocce di pianto....

rifletto

rifletto,
sulla dignità che viene tolta agli esseri viventi ed alle conseguenze che comporta,
a chi ti ruba i sogni,
l'innocenza,
la forza di credere in te stesso,
su chi si sente troppo al di sopra di chiunque calpestandone i diritti per i propri scopi,
su chi condanna il proprio prossimo ad una vita di paure
;a chi ti riduce a rifugiarti dentro te..
e piango
lu

saranno lievi orme


solo lievi orme sulla spiaggia del tempo che lasceranno traccia

della mia anima di passaggio in questo universo

lu

saranno lievi orme


LA VITA è



dove ogni nota deve essere in accordo con le altre per formare una melodia

solo se ogni elemento è accordato diventa

una soave musica che ti riempie l'anima

lu

Prendi un sorriso, regalalo a chi non l'ha mai avuto.


prendi un

raggio di sole,

fallo volare là dove regna la notte.

Scopri una

sorgente,

fa bagnare chi vive nel fango.

Prendi una lacrima,

posala

sul volto di chi non ha pianto.

Prendi il coraggio,

mettilo

nell'animo di chi non sa lottare.

Scopri la vita,

raccontala a chi

non sa capirla.

Prendi la speranza,

e vivi nella sua luce.

Prendi

la bontà,

e donala a chi non sa donare.

Scopri l'amore,

e

fallo conoscere al Mondo.

"madre Teresa"

ho perdonato....

Ho perdonato errori quasi imperdonabili, ho provato a sostituire persone insostituibili e dimenticato persone indimenticabili.
Ho agito per impulso, sono stato deluso dalle persone che non pensavo lo potessero fare, ma anch'io ho deluso.
Ho tenuto qualcuno tra le mie braccia per proteggerlo; mi sono fatto amici per l'eternità.
Ho riso quando non era necessario, ho amato e sono stato riamato, ma sono stato anche respinto. Sono stato amato e non ho saputo ricambiare.
Ho gridato e saltato per tante gioie, tante.
Ho vissuto d'amore e fatto promesse di eternità, ma mi sono bruciato il cuore tante volte!
Ho pianto ascoltando la musica o guardando le foto.
Ho telefonato solo per ascoltare una voce.
Io sono di nuovo innamorato di un sorriso.
Ho di nuovo creduto di morire di nostalgia e… ho avuto paura di perdere qualcuno molto speciale (che ho finito per perdere)… ma sono sopravvissuto!
E vivo ancora!
E la vita, non mi stanca…
E anche tu non dovrai stancartene.
Vivi!
È veramente buono battersi con persuasione, abbracciare la vita e vivere con passione, perdere con classe e vincere osando, perchè il mondo appartiene a chi osa!
La Vita è troppo bella per essere insignificante!
(Charlie Chaplin)

vivrò


e giocherò nel profondo dei sogni in un mare limpido cavacando le onde della vita come un delfino
lu

grandezza


La prova principale della vera grandezza di un uomo, consiste nella percezione della propria piccolezza.
S.Holmes

martedì 9 agosto 2011

C'erano una volta......

tanto tempo fa ......
Gentilezza e Rispetto
vivevano in comune accordo e regalavano gioia
camminavano insieme nei cuori della gente
e la gente era felice
percorrevano le strade del mondo
donando fiori
la luce accorreva ad aiutarli
poi è arrivato il buio
quello dell'anima che non esiste sole a sconfiggerlo
quello che inquina tutto
il buio
presente in ogni nostro pensiero
presente per farci perdere la rotta
il buio
che subdolamente si insinua come una serpe
ad avvelenarci la vita
Gentilezza e Rispetto
sono morti così
soli
sopraffatti dal buio dell'indifferenza
lu

semplicemente...





basta poco a volte

una carezza lieve 

una parola gentile 

per sentirci amati 

pare poco 

ma il più delle volte possiamo far

 tornare in cielo il sole 

e spazzare via le nubi 

con un semplice gesto 

se fatto con amore 
lu

troppo spesso





diamo per scontato la presenza di chi ci sta a fianco
li combattiamo
troviamo in loro ogni sorta di difetto

e

non ci soffermiamo mai

a pensare cosa sarebbe la nostra vita senza loro
lu

Figlio mio

Figlio mio, ricordati queste parole: Non aver paura di sbagliare perché in ogni sbaglio c'è un insegnamento che vale 

più di mille parole 
Non aver paura di correre e far fatica senza usare mai scorciatoie... perché è solo così che si raggiungono le mete più ambite. 
Non aver paura di Amare perché è con l'Amore che sei venuto al mondo, con Amore sei stato cresciuto ed è con l'Amore che vorrei che camminassi sempre sul sentiero della vita... ama. 
Non aver paura del buio, perché il buio in sé non fa male, è ciò che si nasconde nel buio che ti deve far paura... 
Non aver paura... perché la paura ti assicuro non esiste, e se esiste, sicuramente non sta cercando te. 
E ricorda... 
Se vuoi rispetto cerca di rispettare il prossimo. 
Se vuoi correttezza si corretto. 
Se vuoi che una cosa non venga fatta a te, non la fare agli altri. 
Se vuoi lealtà sii leale. 
Se vuoi amicizia sii amico. 
Ricordati che tu sei una parte importante per il mondo e puoi fare tanto, perciò non accontentarti di stare a guardare, cerca di lasciare il tuo mondo migliore rispetto a quello che io ti ho fatto trovare.

odo


odo la voce del silenzio,
sussurra lieve e racconta...

di terre incantate e di draghi che si lasciano trafiggere il cuore per amore,

di essenze pure che come folletti animano le foreste,
di bontà......

quella dei cuori puri........ e sogno

lu

il peccato più grande che facciamo verso noi stessi



è giudicare gli altri
manchiamo di rispetto a noi e ci condanniamo ad una vita sterile
APRIAMO IL CUORE


in volo


avere ali grandi da abbracciare il mondo
tuffarsi nel vento leggeri

per salire sempre più in alto
stordirsi in mezzo alle nuvole
verso il sole

nell'ebrezza di sentisi
parte dell'universo





e voleremo
oltre ogni confine

liberi e leggeri sulle note del vento
senza più limiti nè catene
verso l'universo

lu